HIV

Test dell’HIV in vendita su Amazon?

Postato il Aggiornato il

Da qualche anno ormai esiste la possibilità di acquistare il Self Test dell’Hiv in Farmacia ed ora è possibile comprarlo anche tramite Amazon spendendo circa 20 euro.

Link affiliato Amazon: Test HIV

Ma come funziona? E’ realmente affidabile?

 

 

autotest-HIV-1

 

Il test è affidabile?

Il test è totalmente affidabile a patto che si usi come indicato sulla confezione. Il periodo finestra del test è 90 giorni.  Significa che il test valuta la presenza o meno del virus dell’HIV 90 giorni prima del test. Di conseguenza l’ultimo rapporto a rischio deve risalire almeno a 90 giorni.

Se si è avuta una possibile esposizione circa un mese fa questo test è totalmente inefficace.

Se usato in maniera corretta l’autotest HIV assicura un’elevatissima attendibilità, vicino al 100%. Sulla confezione possiamo trovare le seguenti precisazioni:

Il test ha:

  • una sensibilità del 100% (vengono cioè correttamente riconosciuti tutti i soggetti sieropositivi)
  • una specificità del 99.8% (esiste quindi un piccolissimo rischio di falso positivo, ossia di risultato positivo in un soggetto sano).

In caso di risultato positivo, quindi, è necessario recarsi al centro ospedaliero della propria zona per rifare il test in maniera più approfondita ed iniziare la terapia farmacologica.

Come funziona il test?

Il test funziona tramite un piccolo prelievo di sangue sul polpastrello ed il risultato si ottiene in circa 15 minuti.

Ecco cosa si trova solitamente nei vari kit in commercio.Immagine7

Quali sono i pro ed i contro ad acquistare il test in Farmacia o su Amazon?

Acquistare il test e somministrarselo da soli ha alcuni pro e contro.

I pro

Fare il test senza passare per una struttura ospedaliera permette a coloro che, per vergogna, paura o timori vari non riescono ad accedere agli ospedali di riuscire a fare il test e quindi, in caso di esito positivo, ad iniziare la terapia al più presto per evitare l’aggravarsi della propria salute ma anche l’involontario contagio con i propri partner sessuali

I contro

Quando si fa un test dell’HIV ci si è esposti ad un rischio di contagio, molto spesso facendo del sesso senza preservativo tradizionale,  preservativo femminile o senza il dental dam.

Significa che siamo in un periodo vulnerabile della nostra vita e non riusciamo a prenderci cura a pieno della nostra salute. Avere, quindi, un supporto psicologico o sessuologico in queste occasioni è importante per capire come prendersi cura di se stessi, il perché di certe scelte o i rischi che si corrono.

In caso di esito positivo, molto spesso le persone vivono ansie, paure e timori elevatissimi, sono spaesati e non sanno cosa fare. Essere in una struttura ospedaliera permette la presa in carico del paziente che è subito rassicurato, indirizzato ed inizia al più presto la terapia adatta.

Uno psicologo, inoltre, parlerà con lui per aiutarlo anche a gestire il confronto con il partner o con i familiari.

La cosa importante da ricordare è che il Test dell’HIV si può svolgere in numerose strutture ospedaliere non richiede l’impegnativa del medico, è anonimo (alla persona viene associato un codice) e spesso gratuito.

Inoltre nelle strutture ospedaliere si fanno controlli più complessi che possono permettere un periodo finestra più corto (anche 20 o 30 giorni), il che significa che il tempo trascorso dall’ultimo rapporto a rischio ed il test diminuisce di diversi mesi.

Anche molte associazioni svolgono nelle proprie strutture il test dell’HIV affiancate da medici e psicologi esperti. Prime fra tutte Anlaids e Arcigay.

Quindi prima di pensare di acquistare l’autotest HIV su Amazon prova a pensare se esiste una struttura nella tua zona che potrebbe aiutarti al meglio.

Mercoledì prossimo pubblicherò il prossimo articolo, potete scrivermi se avete dubbi o idee per argomenti che vorreste che trattassi la settimana prossima.

Se sei interessato ad un colloquio psicologico o sessuologico ( consulenze a Napoli e via Skype) è possibile scrivere una mail a paroledisessuologia@gmail.com o chiamare al 3338532919, dott.ssa Roberta Autore, psicologa e sessuologa.

test-hiv-getty

COPYRIGHTS  Le immagini sono prese da internet e di proprietà dei relativi autori

Tutti i diritti sul testo invece sono riservati e di proprietà dell’autore.

Scritto dalla dott.ssa Roberta Autore, psicologa e sessuologa

Malattie a Trasmissione Sessuale (MTS): come insegnare la prevenzione

Postato il Aggiornato il

Le malattie sessualmente trasmesse (MST) sono tra le infezioni più frequenti e sono in aumento in tutto il mondo. Possono colpire sia uomini che donne, di tutti gli strati sociali e di tutti i livelli economici. Tuttavia, tendono ad essere più frequenti nel sesso femminile, tra gli adolescenti e i giovani adulti, infatti circa i due terzi di tutte le MST si presentano in persone al di sotto dei 25 anni.

Dal 1991 al 2013 ci sono stati 103.028 nuovi casi. Le malattie più diffuse sono i condilomi ano-genitali, la sifilide, le cervico-vaginiti batteriche e l’herpes genitale [Fonte: Sistema di Sorveglianza delle Infezioni sessualmente trasmesse (IST) – Istituto Superiore di Sanità (2013)].

Le malattie a trasmissione sessuale sono molto diverse e numerose ma è importante conoscere le principali e, per questa ragione, vi consiglio un sito davvero molto utile e ben fatto dove sono elencate alcune delle principali MTS.

L’osservazione dei genitali e la cura dell’igiene intima sono davvero fondamentali per prevenire le MTS ecco di seguito alcune buone prassi per un’adeguata igiene intima.

Infatti ben una ragazza su 10 in Italia oggi si stima sia affetta da clamidia e non lo sa [fonte: Censis (2017)] ed il 33% degli adolescenti pensa che la loro incidenza sia trascurabile [fonte: Osservatorio nazionale sulla salute dell’infanzia e dell’adolescenza (2013)].

Sono moltissime le false credenze in merito alla prevenzione delle MTS. Un esempio? “Si vede se una persona è malata” “Con una pulizia profonda dopo il rapporto si elimina ogni rischio di malattie” “Il sesso orale è una pratica sicura” “Se una donna porta dei preservativi è una ragazza facile”

Fondamentali per la prevenzione sono il preservativo, il preservativo femminile o il dental dam (clicca sui nomi per un approfondimento).

Inoltre è importantissimo per salvaguardare la propria salute e quella del proprio partner è fondamentale fare controlli periodici. Ecco quindi un elenco aggiornato delle strutture che si occupano di MTS in Italia e nel dettaglio nella città e provincia di Roma.

Per eventuali consulenze vi segnalo alcune linee telefoniche molto utili che offrono un ottimo servizio:

Per ulteriori informazioni vi lascio qui alcuni riferimenti nazionali:

Infine vi rimando infine all’articolo che pubblicherò il 1 Dicembre in occasione della giornata mondiale contro l’AIDS ma nel frattempo vi lascio a questo splendido video “Noi Possiamo” che spero possa far riflettere sull’importanza degli accertamenti per le MTS e sullo stigma che ancora circonda le persone sieropositive.

Questi sono stati solamente alcuni dei temi trattati al seminario “Malattie a Trasmissione Sessuale: insegnare la prevenzione” si è parlato infatti anche di interventi a scuola, emozioni, relazioni e molto altro ancora.

Ringrazio con tutto il cuore lo staff della Sipea Onlus che mi ha aiutato e sostenuto in ogni fase della realizzazione di questo seminario in particolar modo Giancarlo SantoniMaria Palmisano Maria Angela Spadafora che hanno creduto in me e in questo progetto.

Per i partecipanti al seminario gratuito vi invito a recensire il seminario sia tramite il questionario di monitoraggio che vi sarà arrivato via mail sia mediante una testimonianza sui miei portali online.

  • Pagina Facebook per lasciare una recensione sulla mio modo di esporre e relazionare, ve ne sarei davvero molto grata!
  • Profilo GuidaPsicologi per raccomandare i seminari ed altri servizi
  • Profilo Linkedin per confermare le mie competenze (come, ad esempio, Public Speaking)

Infine ringrazio tutti i partecipanti per la loro presenza sempre attiva e stimolante. Spero di rivedervi al prossimo seminario di Sabato 16 Dicembre “Transessualità ed identità di genere”.

seminario roberta autore 1seminario roberta autore 2Seminario Identità di genere e Transessualità

 

 

COPYRIGHTS Tutti i diritti sul testo sono riservati e di proprietà dell’autore.

Le immagini sono, invece, tratte dal web e di proprietà dei relativi autori.

Scritto da Roberta Autore

 

<— Lifting sessuale: Vaginoplastica

Convegno ECM Menarini: com’è andata? —>